BOOM DI ADESIONI PER ZONA COMMERCE

ZCCon l’inizio della crisi causata dal Coronavirus, Confcommercio Verona si è prontamente attivata per supportare a 360 gradi le aziende attivandosi anche sul fronte dell’online: ha deciso così di offrire a tutte le realtà economiche (commercianti, attività produttive, ricettivo-turistico, servizi) la sperimentazione gratuita di “Zona Commerce” la piattaforma di vendita online convenzionata con l’Associazione su cui la stessa stava lavorando da oltre un anno. Numerose le adesioni che stanno pervenendo all'Associazione.

 

Il progetto consta di una piattaforma dedicata alle attività di territorio veronese, ed è decollata: stiamo diventando un centro commerciale virtuale con già 180 negozi presenti, oltre 2.000 prodotti esposti e un trend di costante crescita. Proprio per la peculiarità territoriale dell’iniziativa Confcommercio Verona ha chiesto il sostegno nella promozione alle amministrazioni comunali. Già una ventina di Comuni hanno dato il proprio patrocinio attivo e altri si stanno attivando.

 

L'iniziativa è una prima risposta all'emergenza, ma vuole anche essere per il prosieguo uno strumento per il rilancio delle attività di territorio riunendo le attività commerciali, turistiche e produttive in un vero e proprio shopping center di zona. Vogliamo creare un effetto sinergia, dove i negozi si promuovono a vicenda facendo delle attività del sistema Confcommercio Verona, ma non solo, un sistema connesso in rete on line. Nella consapevolezza che in futuro molte cose cambieranno nei rapporti tra domanda e offerta di beni e servizi e che questo è il momento per costruire il futuro. Il negozio virtuale non sostituirà il negozio fisico, lo affiancherà per rafforzarlo.

 

Zona Commerce permette di beneficiare dell’effetto sinergia del centro commerciale dove più negozi insieme si trainano a vicenda; consente di visualizzare prodotti e fare acquisti a portata di click, senza muoversi da casa evitando limiti di orario e chiusure, con un negozio virtuale aperto h.24, 7 giorni su 7. La piattaforma, caricabile come app su smartphone, permette ai cittadini di avere a portata di mano i servizi e le attività commerciali del proprio territorio. Ai negozi viene lasciata la libertà di concordare con il cliente le modalità di consegna e di pagamento, e a breve verranno messi a disposizione anche servizi ad hoc, senza cambiare la filosofia che è quella che negoziante e cliente restano protagonisti. Non ci sono e non ci saranno commissioni sulle vendite

 

“Le attività di vicinato, che in questo difficile frangente sembrano vivere un momento di riscoperta, la possibilità di aprire un secondo negozio, quello virtuale, che possa essere di aiuto al negozio fisico”, afferma Paolo Arena, Presidente di Confcommercio Verona. "La situazione drammatica che stiamo vivendo è destinata a modificare in modo definitivo le abitudini di acquisto di beni e servizi - prosegue Arena - e per questo Confcommercio offre uno strumento, ma anche una attività di accompagnamento e di formazione/consulenza all’innovazione del business, che sarà la parte del progetto di gran lunga più importante dello strumento tecnico".

 

“Un’alternativa ragionata ai colossi del web per dare una ulteriore chance ai negozi di vicinato e sostenere così il patrimonio del dettaglio tradizionale messo a dura prova dalla situazione attuale”, aggiunge Arena “A differenza dei big dell’ecommerce il commercio garantisce vitalità alle città, offre un servizio su misura, crea occupazione, non delocalalizza, alimenta l’economia locale e sostiene, attraverso una tassazione che non ha pari nel resto d’Europa, il sistema Paese”.

 

“La parte forse più importante e decisiva - sottolinea il direttore generale Nicola Dal Dosso - è l’attività di accompagnamento e di formazione che abbiamo avviato con le imprese che mano a mano aderiscono. Non basta essere on line, sulla rete cambia il modo di vendere, di proporsi, spesso l’attività ha bisogno di una vera e propria riorganizzazione del proprio business, magari a partire da un ripensamento del rapporto con i propri fornitori. E’ questa consulenza che Confcommercio intende offrire, per continuare ad essere un partner decisivo nel sostenere il business dell’economia veronese”.

 

“Oggi per i negozi è sempre più importante offrire soluzioni di vendita multicanale così come è importante per i pubblici esercizi abbinare il servizio in loco con il delivery e l’asporto: questa grave crisi è uno spartiacque e una sfida che gli imprenditori hanno già iniziato a interpretare al meglio per cogliere le opportunità che si profilano all’orizzonte”, conclude il direttore di Confcommercio Verona.

 

La sperimentazione è gratuita fino a giugno: Confcommercio Verona invita gli imprenditori che hanno una attività commerciale o produttiva ad aderire e le amministrazioni locali a supportare le attività di territorio diffondendo l’iniziativa.

 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Per aderire clicca qui

Per accedere al sito web clicca qui 




Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Confcommercio Verona utilizza i cookies per migliorare l'usabilità del sito. Potete disabilitare i cookie, modificando le impostazioni del vostro browser.