Area Riservata

10 REGOLE D'ORO CONTRO LE TRUFFE IN UN DEPLIANT

Dalle false pietre preziose alla finta beneficenza, dalla ricerca di inesistenti destinatari di eredità ai falsi funzionari Inps, Enel o Inpdap, sono sempre più numerosi e ingegnosi i tentativi di raggiro, che spesso vedono all’opera più persone. Per questo la Questura di Verona-Polizia di Stato, in collaborazione con Confcommercio Verona e Federfarma Verona, ha realizzato un opuscolo con “10 regole d’oro”, destinato principalmente agli anziani, per evitare le truffe.

 

Nel depliant, oltre a una serie di numeri di telefono utili, vengono citati una serie di esempi di nuove e vecchie truffe: persone dall’aspetto rassicurante che vendono a prezzo d’occasione gioielli per realizzare la somma necessaria per tornare in patria; finti medici o rappresentanti di case farmaceutiche in cerca di un deposito per effettuare una donazione di medicinali a scopo di beneficenza; distinti signori che chiedono informazioni su amici cui dovrebbero consegnare denaro relativo a un eredità; falsi incaricati di enti previdenziali o aziende della luce e del gas che, con la scusa di dover controllare la posizione contributiva o i contatori, pretendono di entrare in casa. E’fondamentale diffidare sempre, sottolinea l’opuscolo e, se serve, chiedere aiuto.




Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Confcommercio Verona utilizza i cookies per migliorare l'usabilità del sito. Potete disabilitare i cookie, modificando le impostazioni del vostro browser.