Area Riservata

FONDO ANTICRISI DELL’ENTE BILATERALE DEL COMMERCIO

CommessaConfcommercio Verona e sindacati dei lavoratori di categoria hanno sottoscritto nei giorni scorsi un accordo per destinare risorse anche nel 2018 al Fondo Anticrisi dell’Ente Bilaterale del commercio e dei servizi della provincia di Verona. 

 

 

L’accordo è stato sottoscritto, per Confcommercio Verona, dal Presidente Paolo Arena, dal Direttore Generale Nicola Dal Dosso con l’assistenza di Moreno Festi; per FILCAMS CGIL di Verona da Floriano Zanoni, per FISASCAT CISL di Verona da Andrea Sabaini e per UILTUCS di Verona da Barbara Marchini.


Il Fondo Anticrisi, pari a 20.000 euro, è rivolto alle imprese in difficoltà erogando interventi economici per aziende e lavoratori nei casi di attivazione del Fondo di Integrazione Salariale (FIS), di interventi di riduzione dell’orario di lavoro nelle aziende fino a cinque dipendenti, incentivi all’assunzione di dipendenti licenziati e formazione per i dipendenti licenziati. 

Nel dettaglio, 7.000 euro sono destinati a interventi in materia di FIS, 7.000 euro per interventi in materia di riduzione dell’orario di lavoro nelle aziende fino a cinque dipendenti e i restati 6.000 euro a interventi in materia di incentivi all’assunzione di dipendenti licenziati da imprese del settore.


Per favorire la possibilità di ricollocamento, inoltre, l’Ente Bilaterale del Commercio e dei Servizi della provincia di Verona prevede l’adesione ai propri corsi di formazione ai dipendenti licenziati nel corso dell’anno che, pur essendo privi di rapporto di lavoro, risultano essere stati contribuenti dell’Ente stesso alla data del licenziamento.

Il testo dell’accordo, con la regolamentazione per l’accesso al Fondo, è consultabile in allegato.

amm_soc_2018.pdf




Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Confcommercio Verona utilizza i cookies per migliorare l'usabilità del sito. Potete disabilitare i cookie, modificando le impostazioni del vostro browser.