Area Riservata

SEMPRE PIÙ LAVORATRICI NEL TERZIARIO E NEL TURISMO

Le celebrazioni dell'8 marzo hanno contribuito a fare sintesi sul binomio donne-­lavoro, anche nel Veronese e in Veneto.

 

 

Le cifre dell'impiego in rosa, come scrive su L’Arena del 21 marzo Valeria Zanetti, risultano in crescita costante, soprattutto nel terziario della provincia scaligera, dove aumenta la componente di imprenditrici. Secondo l'Istat, in Regione, su 2 milioni di lavoratori, le occupate rappresentano il 42%.

 

L'agenzia Veneto Lavoro evidenzia come rispetto al 2008, cioè al periodo pre­-crisi, oggi ci siano 31mila lavoratrici in più. In provincia di Verona le lavoratrici sono circa il 55,3% del totale femminile di età compresa tra 15 e 64 anni. Molti dei posti andati in questi anni alle donne sono stati creati dal turismo, come prova l'ottava edizione del Rapporto sul mercato del lavoro, realizzato da Federalberghi e Fipe, Federazione italiana pubblici esercizi, per l'Ente bilaterale nazionale del turismo. Il Veneto è al terzo posto in Italia per addette nei settori ricettivo, balneare, della ristorazione e dei tour operator, dietro a Lombardia ed Emilia Romagna, con 53.561 lavoratrici. A queste si aggiunge una moltitudine di occupate nel comparto in posizione autonoma, titolari o collaboratrici d'impresa.

 

La Camera di commercio, si legge sempre su L’Arena, ha effettuato uno studio sulla distribuzione comunale e settoriale delle imprenditrici sul totale della popolazione (dati 2016). Lo studio è consultabile sul sito della Camera di commercio. In vetta in valori assoluti, Affi a 267 imprenditrici, circa 114 per mille abitanti, per lo più dedite al commercio, con tasso di femminilizzazione al 25,5%. Dalla seconda alla sesta posizione l'esercito rosa riveste incarichi sociali nelle realtà del turismo di tutte le principali località gardesane da Malcesine a Bardolino, da Lazise, a Garda e Peschiera. Il picco di femminilizzazione è a Malcesine, dove supera il 27%.

 

Anche le aziende agricole sono spesso a guida rosa, soprattutto in montagna e nelle aree a vocazione vitivinicola o interessate alla produzione di olio. Diverse anche le imprese artigiane a guida femminile: in Veneto sono 37.152 (21,5% del totale), 3.404 delle quali nel Veronese, provincia con la quota più significativa. Per il 17,9% sono aziende individuali, molte delle quali offrono lavoro ad addette donne (per esempio, saloni di parrucchiere, di estetista, sartorie).




Condividi!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Confcommercio Verona utilizza i cookies per migliorare l'usabilità del sito. Potete disabilitare i cookie, modificando le impostazioni del vostro browser.